Apple incorona 11 anni di dominio: i marchi al top

Apple

Apple

Apple continua a dominare come il marchio più influente al mondo per l’undicesimo anno consecutivo. La sua costante innovazione tecnologica, la sua capacità di influenzare i consumatori e una strategia di posizionamento solida sono i fattori che gli hanno permesso di ottenere questo primato. Ma non è l’unico gigante del settore nella classifica “Best global brands 2023” di Interbrand. Microsoft, Amazon, Google e Samsung occupano anch’essi una posizione di spicco, dimostrando la predominanza del settore tecnologico nell’economia globale.

Subito dopo Apple, nella top ten, troviamo altri nomi famosi come Microsoft, Amazon, Google, Samsung, Toyota, Mercedes-Benz, Coca-Cola, Nike e Bmw. Proprio quest’ultima ha recentemente scalzato Disney, guadagnando un posto tra i primi dieci. Questi cambiamenti nella classifica riflettono le dinamiche competitive e l’evoluzione costante del panorama globale dei marchi.

Alcune aziende sono uscite dalla lista dei primi cento marchi, come Mini e Land Rover, sostituite da Oracle e Nespresso. L’Italia fa bella figura con Gucci, Ferrari e Prada. In particolare, Ferrari e Prada si sono distinte come “top performer” grazie alla loro notevole crescita annuale. Ma non sono le uniche ad aver attirato l’attenzione. Airbnb è leader in questa categoria, evidenziando la sua rapida ascesa e l’importanza dell’economia condivisa nel mercato attuale.

Il valore totale dei marchi nel 2023 raggiunge i 3.300 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 3.100 miliardi del 2022. Tuttavia, la crescita complessiva è meno pronunciata rispetto all’anno precedente. Questo fenomeno viene attribuito da Lidi Grimaldi di Interbrand Milano all’incertezza globale, che ha spinto molti marchi a concentrarsi sulla conservazione dei livelli di successo già raggiunti.

Nonostante la generale stagnazione, alcuni marchi hanno registrato una crescita più forte. Sono quelli che hanno saputo sfruttare i valori dell’etica e della sostenibilità, che sono diventati fondamentali per guadagnare la fiducia dei consumatori in un mercato sempre più attento a temi ambientali e sociali.

Il settore tecnologico resta una parte fondamentale della classifica, rappresentando quasi il 50% del valore totale dei marchi. Undici colossi, tra cui Apple, Microsoft, Amazon, Google e Samsung, non solo influenzano il mercato, ma anche il panorama geopolitico mondiale.

Sorprendentemente, anche il settore dell’automotive mostra segni di crescita, con marchi come Bmw che entrano nella top ten. Questo indica una trasformazione del mercato automobilistico, sempre più orientato verso l’innovazione e la sostenibilità.

Guardando al futuro con occhio esperto, Interbrand, una delle principali società di consulenza di marca a livello mondiale, ha recentemente espresso previsioni audaci e significative per l’anno 2024. Tra queste, spicca l’ascesa di marchi emergenti come TikTok, PlayStation e Nvidia, che sono proiettati a diventare importanti protagonisti nel panorama globale. Queste previsioni non sono casuali ma sono basate sull’osservazione delle tendenze correnti e riflettono l’importanza crescente delle nuove tecnologie e dell’innovazione in un mercato che è sia globalizzato sia in rapida evoluzione. Con il loro impegno nell’innovazione e nella creazione di esperienze utente coinvolgenti, queste aziende stanno ridefinendo il paesaggio competitivo, promettendo di apportare cambiamenti significativi nel modo in cui interagiamo con la tecnologia e i media nel nostro quotidiano.